SULLA RIVOLUZIONE (1917-2017)

dallo spettacolo di M. Palladini "La rivoluzione volante"

di Massaroni D.

Agli studenti di Zagarolo

Mi dici riparto da me

il teatro è una persona che ascolta

l'altro che parla.

La Rivoluzione che vola

non va più di moda, dice Vlad,

nella smemoria

della mia generazione

e nella doppia morale

o disillusione della tua.

Questo adolescente

neoproletariato malato

curato dalla psicologia comportamentale,

mi domando, sarebbe salvato

da una nuova ontologia dell'essere sociale?

Ottobre incalza

come a dire

si parte da lì,

come a dire

bisogna agire in fretta

la regìa insegna:
chi predica speranza mente

chi non ha speranza è un porco.

Ma la collettività futura

ancora non ha troppa fame

per volere calore e pane,

non è ancora il tempo

di volare o lo è adesso?

Il gesto anche

di un solo un disperato

che si suicida

è un nostro fallimento

perché, come dice il Maestro,

non vuole sapere e fa il gesto.