LE PAROLE FRA NOI

ROBERTA PASSAGHE,

I collaboratori non lo devono sapere

Con una nota di Luigi Matt

Se provvisti di sufficiente forza d'animo, si può provare a studiare in particolare certi tipi umani che stanno proliferando, nonostante la loro mostruosità (o più probabilmente proprio grazie ad essa), come ad esempio i cosiddetti formatori (o trainers) che dovrebbero promuovere la "crescita personale" dei loro assistiti.

Chi ha interesse a comprendere in maniera non troppo superficiale il mondo di oggi non dovrebbe trascurare quella che si può definire teratologia sociale. Il bestiario contemporaneo non è necessariamente peggiore di quello del passato, ma certamente si è evoluto, sviluppando nuove forme di vita subesistenziali, che è bene imparare a riconoscere. Se provvisti di sufficiente forza d'animo, si può provare a studiare in particolare certi tipi umani che stanno proliferando, nonostante la loro mostruosità (o più probabilmente proprio grazie ad essa), come ad esempio i
cosiddetti formatori (o trainers) che dovrebbero promuovere la "crescita personale" dei loro assistiti.
È un universo a suo modo affascinante: non è facile trovare in altri ambienti una miscela così perfetta di ignoranza, supponenza, cialtroneria e malafede. La lettura dei relativi manuali (che recano titoli come Semplicemente felice, Genio in 21 giorni, Leader di te stesso) è un'esperienza che si può consigliare senza esitazioni: vi si trova un tale distillato di affermazioni pseudoscientifiche, slogan pubblicitari e paralogismi, veicolati oltretutto in una lingua malferma che sconfina a tratti nell'italiano dei semicolti, da lasciare impressionati e alla fin fine sinceramente ammirati. La stupidità umana, quando supera certi livelli, è uno spettacolo che non ci si stancherebbe mai di guardare.
Nel testo che qui si presenta, I collaboratori non lo devono sapere, Roberta Passaghe mette questo sottomondo al centro della scena. Recuperando modalità felicemente sperimentate nella narrativa dagli anni Novanta in poi (i primi riferimenti che vengono in mente sono Woobinda di Aldo Nove e Pausa caffè di Giorgio Falco), l'autrice compie l'operazione più efficace per far risaltare l'orrore e lo sgomento che provocano certi freaks: li fa parlare senza mediazioni. Per apprezzare al meglio il notevole racconto, il lettore non dovrebbe opporre resistenza: assecondando il ritmo forsennato di una prosa costruita su una sintassi "a cascata" che rende il fluire ininterrotto di un parlato mai contaminato da un barlume di riflessione, si può fare l'esperienza di lasciarsi travolgere da un vortice di insensatezza.
Nel finale viene evocato il nome di Donald Trump. Non è un riferimento alla stretta attualità: infatti il testo è stato scritto prima che si conocessero le candidature per la presidenza degli Stati Uniti; la sua menzione si spiega col fatto che era da tempo un punto di riferimento - "spirituale", direbbero loro - dei mental coaches di tutto il mondo. Chi fosse tentato di liquidare I collaboratori non lo devono sapere come un racconto magari divertente ma che non parla di cose importanti farà bene ad essere meno frettoloso: la mente che ha partorito Leader di te stesso non appartiene ad un alieno, ma è solo la versione appena più ingenua e sgangherata di alcuni spin doctors, o anche di certi pedagogisti che infestano il mondo dell'istruzione. Sapere con chi si ha a che fare è sempre fondamentale.
I collaboratori non lo devono sapere
Ognuno è responsabile del proprio senso di colpa.
Il senso di colpa è una strumentalizzazione delle emozioni altrui o, peggio, delle proprie. Se lasci che sia il senso di colpa a guidarti nelle tue scelte non otterrai mai davvero ciò che vuoi: devi liberartene e vivere una vita serena, tu sei responsabile delle tue emozioni: amati.
Male. Tirano fuori storie assurde sul fatto che non potevano partire e lasciare sola la loro povera mamma, non potevano mandare a rotoli la loro grande storia d'amore, non si può ragionare così. Ok, senti, se tu lasci che sia il senso di colpa a guidarti te ne pentirai quando un giorno non avrai ottenuto i risultati che avresti voluto, magari sarai finita a fare un lavoro qualsiasi, perché non hai avuto il coraggio di affrontare te stesso.
Sfidare il proprio destino significa mettere i propri sogni davanti alle proprio paure! Io ci credo cazzo. Quando ti svegli alla mattina e ti guardi allo specchio e pensi ma io che persona voglio essere cazzo un vincente o un perdente che persona scenderà dal letto stamattina un cazzo di sfigato o un leone una tigre agguerrita coltello fra i denti vado a realizzare i miei sogni, cioè, capisci? I tuoi sogni! Lacrime agli occhi. Pugni sul tavolo. Ora prendi un foglio e scrivi tutti i motivi per cui questo lavoro che non è un lavoro mi fa ridere chiamarlo lavoro visto che è il lavoro più bello del mondo ti piace lo vuoi fare scrivi tutto e poi fai un bel respiro stringi il pugno sbam vai a letto e domani fai scendere dal letto la tigre. La tigre.
Mamma? Senti, non torno a casa questo fine settimana. No mamma, non posso. Perché stamattina ho fatto scendere dal letto la tigre, mi sento in colpa perché ho il senso di colpa, faccio un lavoro speciale. Non torno, ma, mamma dai, sono felice. Faccio il lavoro più bello del mondo. Se non vendo questa settimana non mangio. Ciao mamma, anche io, tranquilla.
Non hai mai sentito parlare di tecniche di apprendimento rapido? Esistono dai tempi di Cicerone, memorizzi in fretta, studi meglio e poi la present.
Ciao, la presentazione è gratuita! Sì, un corso di tecniche di memoria e appr.
Ciao, cosa studi? Sì, anche io per un periodo ho pensato di fare ingegneria biomedica. Perché ho scelto lettere? Era il mio sogno, poi ho incontrato una strada speciale. Sì, ora lavoro in un'azienda di formazione e crescita personale, vuoi venire a vedere la presentazione del corso? È gratuita. Il corso non è gratis, poi te lo spieghiamo meg.
Quanti contatti hai preso tu? Solo? Anche io. Siamo un po' defocalizzati oggi, su dài, connettiamoci su quanto facciamo la differenza per le persone. Su quanto è bello ciò che facciamo, è un lavoro speciale il nostro, sai? Cioè trovami un altro che la domenica pomeriggio va a lavoro felice di andarci che si butta per strada coltello fra i denti perché ha una missione, fare la differenza, e ci crede e dà tutto se stesso, no dai trovamelo. Siamo fortunati noi. Che culo.
Più tempo passi ad avere dubbi meno risultati ottieni porco due usa quel tempo in maniera produttiva stai focalizzata sul tuo obiettivo cazzo diventare istruttrice. Domani c'è il Fartget, sono cinquanta euro, più benzina, autostrada, pranzo, fanno cento. Regalato praticamente. Che azienda meravigliosa la nostra. Forse fai da staff, è un onore, ti faccio sapere domani. Motiva i collaboratori, digli di farsi prestare i soldi se non ce li hanno, regalato. Questo corso è regalato. Pazzesco.
Sono a Bologna, no un corso che si chiama Fartget. Sì, mamma, ho mangiato. Un po' di nausea ma meglio. Non sono tanti questi corsi, certo che lo pago, è un investimento, sì anche se faccio da staff. Il posto fisso non esiste, mi laureo quando ne ho voglia, prima realizzo i miei sogni. Anche tu, ciao mamma.
Sei qui con la tua famiglia? Anche i miei all'inizio erano contrari ma ora mi appoggiano totalmente, certo, nessun dubbio, si fidano. E poi, la nostra, è un'azienda straordinaria, che opportunità che ci sta dando, vedi? Crescerai un sacco con noi, vedrai. Potrai realizzare tutti i tuoi sogni, noi siamo qui per aiutarti. Buon corso.
"Un uomo senza obiettivi è come una nave senza timone", Seneca. Gli antichi hanno detto tutto. Sì, i trainer sono eccezionali, ti daranno tantissimi spunti utili per la tua vita. Quando torni a casa commenta sul nostro blog, per noi è importante. Ricordati di dirlo al tuo ragazzo, ok? Il mio era contrario all'inizio, adesso è il mio fan numero uno. Buon corso.
Certo, l'università è importante, ma questa strada mi ha proprio chiamato, sento che è il mio destino. E per l'università ci sarà sempre tempo, i sogni non aspettano. Mi firma l'autorizzazione al trattamento dati? Giusto per piazzare la sua faccia su Youtube. Anche il numero di telefono per favore, non la perseguiteremo, non si preoccupi. Solo una formalità, raccolta dati. E sua figlia studia? Insegniamo straordinarie tecniche di apprendimento, la contatto in settimana. Buon corso.
Che figo, pensa un giorno magari ci siamo noi li sopra, cioè, capito? Queste sono le emozioni che voglio vivere, boia deh. Guarda le scarpe di Michele, trecentocinquanta euro minimo, questo sì che è vivere nell'abbondanza, un esempio da seguire. Stai prendendo appunti? Fai le mappe, che poi quando torniamo facciamo un addestramento ai collaboratori. Quanto sono felice, la gente normale magari ora è sul divano a guardare la tv, in pantofole, a piangersi addosso. Ma noi faremo la differenza anche per loro. Un giorno. Intanto noi siamo qui a investire su noi stessi, sul nostro futuro. Applausi. Musica.
Ma quelli non capiscono niente è compito nostro illuminargli la strada è la tua missione. A dare gli esami ci son buoni tutti, con le tecniche poi. Ma diventare istruttore ci vuole un cuore enorme sai? Non tutti ce l'hanno. I risultati si ottengono con le tre C CuoreCervelloCoglioni soprattutto cuore eh, e sì. Occhi lucidi. Tu fai un lavoro speciale, pugni chiusi, non lo fai solo per i soldi se no avresti potuto tranquillamente fare la cavolo di professoressa ma per fare quello non devi essere speciale. Per fare l'istruttore sì cazzo. Domani a volantinare presto!! Vengo anche io zio caro sono troppo motivato cazzo facciamo un botto di iscritti sto mese. Lo facciamo decollare questo centro cazzo. Pugno sul volante. Ragazzi i soldi dell'autostrada. Grazie. Pensate allo sguardo che volete avere domani come volete guardare le persone che incontrate cazzo. Quanto gli volete trasmettere. Buonanotte.
Ognuno è responsabile delle proprie credenze e queste modellano la sua realtà.
Il modo che si ha di vedere e interpretare il mondo è frutto del condizionamento dato dalle esperienze vissute, belle e brutte. Il modo in cui hai reagito agli eventi che ti si sono presentati nella vita ha determinato il tuo attuale modo di essere e di interpretare i fatti, il modo in cui interpreti ciò che ti accade non è altro che un dare ragione alle tue personali credenze.
Se tu, ad esempio, credi che gli uomini siano tutti dei bastardi sarai pronta a dare ragione alla tua convinzione, capito? È una credenza. È su tutti i libri di psicologia. Ciò che credi vero, sarà vero per te.
Sì ma cazzo una che dice che gli uomini sono tutti bastardi è una troia allora. Eccheccazzo te li sei scopati tutti per sapere che tutti sono bastardi, voglio dire. Cioè questa magari la picchiava il padre poverina eh e adesso in tutti rivede questo modello lo dicono tutti gli psicologi, non lo dico io. Ma tu puoi scegliere chi vuoi essere. Alzata di sopracciglia. Rony Tobbins, sempre sia lodato, dice che ciò che credi realizzi. Palmi all'insù. Minchia è troppo vero. Se tu credi di non farcela non ce la farai, più chiaro di così. Pensa ai tuoi obiettivi ok? E oggi spacchi. Vai.
Ma quale setta, figurati, non mi plagiano. Sì, mi pagano, non ti preoccupare. Credimi. Alla fine è come se stessi facendo un tirocinio, quindi, sono pagata anche troppo bene, lo sai che un commercialista per due anni lavora gratis? Io sto seguendo la mia passione, ciò che credi realizzi. Come sta Giammario? Meglio così. Un bacio Simò.
Non ti devi iscrivere per forza, tu vieni a vedere, se poi non ti piace te ne vai, amici come prima. Io ho preparato un esame in due giorni grazie alle tecniche. No, ventisette, ma l'ho preparato in due giorni. Che bello economia, anche io un periodo volevo fare economia. Ti aspetto, a domani.
La Fisica è una materia così affascinante, no io Lettere. Ma vedrai che ti sbagli, memorizzare è importantissimo, non puoi prescindere da questo. Se fosse come dici tu basterebbe solo leggere una volta e sapresti tutto, invece se io ti chiedessi cosa hai letto in prima elementare mica te lo ricordi. Eh appunto. Visto. Vabbè tu vieni a vedere, vedrai che resterai sbalordito. Ti aspetto, a domani. Sì, sì, ti aspetto.
Il test per la Normale l'ho fatto anche io, no, menomale se no oggi non starei facendo questo lavoro stupendo, magari sarei una dei tanti disoccupati eh. Non è che questo lavoro sia solo fermare gente per strada e convincerli a fare il corso, ma scherzi, c'è molto di più, qui si fa la differenza. Vedrai tu stesso, non farmi anticipare troppo che ti levo la curiosità.. Ti aspetto. Portati qualche soldo appresso, meglio.
Che figo, dài che domani riempiamo la demo. Tu quanti iscritti fai domani? Minchia io ne faccio dieci sbaaam. Questo mese ne ho fatti zero devo recuperare. Certo che è plausibile ciò che credi realizzi. Dieci cazzo, dieci. Pranziamo in mensa? Usiamo la tua tessera, io non ho soldi, tanto tu hai ancora la borsa di studio. Menomale che facciamo questo lavoro straordinario. Stasera convinco mia madre a fare il corso, basta, non può essere che tutti colgono questa opportunità e lei no. Bisogna dare l'esempio ai collaboratori.
Sì ma cazzo ragazzi voi non potete tornare a casa alle otto di sera con dieci miseri contatti che qua mica si lavora a ore si lavora a obiettivi porca puttana. Ma quanto cazzo vale il vostro tempo il vostro futuro dieci miseri contatti cioè un contatto l'ora cazzo cosa siete? Manco foste minatori, invece di essere grati che date opportunità alla gente sprecate le vostre giornate così. L'altra gente in un giorno come oggi col freddo e la pioggia mica sta per strada a volantinare cioè a dare opportunità invece voi sì perché fate un lavoro speciale. Mica lo fate per i soldi, è la vostra missione. Occhi seri. Buffering. Profondità. Pensate a quando avrete il vostro centro. Pausa. Connettetevi con quelle sensazioni con l'immagine della persona di successo che volete essere con il centro che volete avere con le emozioni che volete vivere. Finché non raggiungete l'obiettivo non tornate a casa ma per voi mica per me io sono a posto con me stesso. Il Pacinotti chiude a mezzanotte andate lì e raggiungete il vostro obiettivo fuoco negli occhi. Sorriso. Domani facciamo il botto.
Mi stavi chiamando stamattina? Ero al telefono con una tipa, una stronza della segreteria, il DSU, lascia stare. Tua nonna? Cazzo mi dispiace, non mi posso manco fare un biglietto. Lo so, mi dispiace. Sto mangiando, tranquilla. Anche io Simò, un bacio. Saluti a casa.
La presentazione sarebbe oggi, lo so il preavviso è poco, ma pensa quanto tempo potrai risparmiare poi nello studio. Eh no, questa è l'ultima che facciamo, una lezione, per una cosa così importante, si può saltare, no? Sì, Fanciullo l'ho seguito anche io, Glottologia al primo anno vero? "Oh bimba"
lo dice ancora? Dice sempre le stesse cose. Fidati, questa cosa è davvero importante. Ti aspetto, a dopo.
Ma voi Normalisti vi credete migliori? Io dico che ho un metodo migliore del tuo, vieni a vedere se non ci credi. Se avevi ragione tu mi potrai sfottere, ma se ho ragione io tu impari una roba straordinaria che ti cambia la vita, fidati, te lo dico da amica. Porta un amico, a dopo.
Vedrai che stai facendo proprio bene, fidarsi è bene, ma non fidarsi è peggio. Credimi. Se quel giorno non avessi preso questo volantino sarei ancora sui libri a studiare, per cosa? Ma non lo vedi come va l'Italia, devi investire sulla tua formazione se ti vuoi assicurare un futuro, io me lo sto assicurando. Bene. Fidati. Ti aspetto. A dopo.
Cazzo io oggi ho fermato della gente bellissima, è proprio vero che il mondo ti fa da specchio. Uno vedrai che si iscrive sicuro e porta anche un amico. Comunque non ho avuto tempo di preparare la rivista1, la fai tu vero? Grande. Alla prossima la faccio, tranquilla. Oggi sono motivatissimo cazzo, spacco tutto. Stanotte torno a Pontedera, così saluto i miei. Sì, giusto qualcosa per l'affitto, ma solo stavolta, perché da adesso spacco, non mi farò più passare un centesimo vedrai. Noi si che viviamo nell'abbondanza..
Io proprio non vi capisco cazzo ma come fate? Sbuffo. Lancio della brochure sul tavolo. Mano sul mento. Come cazzo faccio io adesso a entrare in sala a motivare i collaboratori su quanto è bello ciò che facciamo che oggi avete portato tredici cazzo di persone e se ne sono iscritte solo tre zio treno no ditemi cazzo come si fa. Manco il più scarso degli spazzini farebbe una roba del genere eppure lui non fa la differenza come noi. Roby minchia non dire un cazzo. Cosa cazzo non lo so guarda lunedì c'è la riunione potenziali con quali risultati ci vai complimenti. Ma quante volte ve lo devo dire che non siete dei cazzo di operai, se non ci mettete il cuore non spaccate porco zio. Vabbè motivate i collaboratori che fra pochi giorni c'è la Numb Day e si devono iscrivere, sono venticinque euro cazzo, regalata, una giornata di formazione regalata non possono non venire. Il corso più bello del mondo, non ve lo dimenticate. Occhi fissi. Non ve lo dimenticate che emozioni si vivono là. Andiamo in sala.
Il nostro valore non è determinato dai nostri risultati.
I risultati che otteniamo sono il frutto delle nostre azioni, non di ciò che intimamente siamo. Quando pensi di aver eseguito la tua peggiore performance devi ricordarti che è solo una performance, devi farlo prima che la delusione scateni in te il pensiero di non essere all'altezza, di aver sbagliato tutto, o peggio, di essere un buono a nulla. Non darti scuse: amati, accettati e migliora le tue azioni, così cambierai il tuo risultato.
Se tu volevi ottenere un certo risultato e, per un qualsiasi motivo X, non sei riuscito a ottenerlo, possono accadere due cose: puoi piangerti addosso o puoi reagire. Spesso piangersi addosso scatena una cazzo di reazione micidiale effetto domino di pensieri sbagliati, tra cui la categoria non sono all'altezza. Volevi prendere trenta e ti sei beccato un ventiquattro, no, dico ventiquattro, e ti parte immediato un eccovedichenonsonoingrado: non solo è dannoso per la tua autostima, ma, col tempo, diventerà una scusa per non impegnarsi. Se invece userai bene la tua testa capirai che un risultato è solo un risultato e che, quindi, si può cambiare, migliorare.
1 La rivista: è una delle prove che si svolgono durante la presentazione del corso di tecniche di memoria, vengono memorizzate in ogni minimo dettaglio le prime trenta pagine di una rivista mensile di "divulgazione scientifica".
Cioè cazzo nessuno può farti sentire inferiore senza il tuo consenso eh, tu non sei i tuoi risultati non è che sto mese caghi solo tre iscritti e quindi tu vali tre iscritti. No. Ehnno cazzo. Buffering. Tu punti i piedi e dici porca puttana no io non valgo solo tre iscritti io spacco di brutto sono una tigre ho il fuoco negli occhi ora ribalto tutto e vi faccio vedere chi cazzo sono scendo per strada col coltello fra i denti e l'amore nel cuore perché io valgo. Pausa. Occhi fermi. Io sono una persona di valore e quindi miglioro i miei risultati e cazzo non mi ferma nessuno porco zio. Oggi alla riunione potrai dire questo a tutti i potenziali e gli istruttori di Italia, il tuo risultato di merda di questo mese è solo un risultato e non ti rispecchia cazzo non ti rispecchia e spaccherai di brutto questo mese ma non con la rabbia con l'amore e la voglia di fare la differenza perché è questo ciò che noi facciamo cazzo la differenza. Ragazzi per la riunione sono quaranta euro fra benzina e autostrada e dividiamo noi tre poi per il ritorno vi prendete il treno. Cazzi vostri.
Un po' fredda ma bella. Dicono che in questo bar facciano colazione quelli della Juve, te lo immagini? Un cappuccino, toh, Buffon. Ma venite a trovarmi il prossimo fine settimana? No, oggi sono a Torino, c'è la riunione. Il prossimo fine settimana sono impegnata solo la domenica, c'è la Numb Day, ma potete venire anche voi. Venticinque euro, regalata. No, a testa. Luca cosa sta combinando? Manco io volevo mai fare i compiti, tanto la vera formazione non è quella. Ok, un bacio.
Zio faus, ma hai sentito di Dick? Minchia da un contatto ha fatto trenta iscritti cazzo, che figo.
Se avessi convinto mia madre sarei arrivato con due iscritti almeno, pazienza. Spero non mi facciano il culo, ti ricordi Birbo il mese scorso? Che botta oh. Manco tu stai messa bene eh, Suca ti sbrana vedrai. Speriamo ci sia qualcuno messo peggio. Tiè. Dopo facciamo i biglietti del treno così li paghiamo meno, se no ci costano uno sproposito. Sti bastardi.
L'amore incondizionato per voi che lavorate per noi, sì, per voi. È chiaro.
Ragazzi se fate questo lavoro solo per i soldi avete proprio sbagliato cazzo. Sbagliato, cazzo. Noi ci mettiamo tutto il nostro impegno per insegnarvi a fare risultati straordinari ma se voi non ci mettete del vostro non si può andare avanti porca puttana. Noi siamo una squadra non potete pensare solo al vostro cazzo di orticello 'tana la miseria! Il centro di Milano spacca di brutto, poi ti giri a guardare e vedi un cazzo di centro di merda di Pisa che in un mese ti fa otto iscritti porco zio, otto. Il più scarso potenziale di Milano fa da solo il risultato che fa tutta Pisa. E quella testa di cazzo di Roberta Passaghe che non so quali cazzo di grandi risultati straordinari doveva ottenere non caga iscritti manco a pagarla. Ma te ne puoi tranquillamente tornare a fare l'università o qualsiasi altra cazzata eh, senza rancore, noi non abbiamo bisogno di istruttori. Chi sta qua è perché vuole realizzare il suo sogno, non perché noi ne abbiamo bisogno. Per niente.
Roby allora hai capito zio fa', tu non sei i tuoi risultati, e se Lo Smil ti parla così è perché ci tiene a te se no ti avrebbe lasciato perdere ma evidentemente crede in te non capisci cazzo. Quando uno si accanisce con te è perché ci tiene lo sanno tutti.
Io ti voglio bene per un istruttore i suoi potenziali sono come dei figli e se voi state male sto male anche io. Adesso dobbiamo pensare a risollevare il nostro centro che ce li meritiamo i risultati sia per noi che per l'azienda non possiamo pensare solo al nostro orticello qua si parla di fare la differenza per tutti di essere un esempio in tutta Italia e magari in futuro nel mondo. Occhi sgranati. Lucidi. Nel mondo. Perché stiamo crescendo ci stiamo allargando non possiamo più accontentarci di questi risultati. In treno chiamate i collaboratori motivateli fategli portare gente e
raccogliete i soldi per la Numb Day. Domani a volantinare fuoco negli occhi. Sguardo fisso. Pausa. Arrivo. Devo andare. Vi chiamo domani.
No scusa, sto correndo in stazione, se non mi sbrigo perdo il treno. Sì, a pranzo ho mangiato, vediamo se faccio in tempo ora alla stazione, se no ceno a casa. Alle 23 cambio a Brignole e alle 3 arrivo a Pisa. Ma tanto in treno dormo un po' e mi riprendo. No, solo un po' di capogiro ma sarà lo sbalzo di temperatura. Anche tu. Un bacio.
Guarda che libro mi son fatto dare da Dick poco fa, minchia oh che libro, dice che grazie a questo ha ottenuto un botto di risultati. Come migliorare il proprio stato mentale, fisico, finanziario. Rony Tobbins. Una bibbia. Se lo dice Dick, vaffanculo, è vero. Senti domani si fa colazione al Macchi? C'ho appuntamento con Sara che ultimamente è un po' demotivata, così ci parlo bene prima di volantinare e le faccio portare gente alla demodement così sta settimana spacchiamo. Tu hai sentito qualcuno? Ah sì, che dice, porta gente? Sarebbe anche ora eh. Questo mese voglio guadagnare mill'euri cazzo, dai che spacchiamo. Notte.
Ma come cazzo fate alle otto del mattino ad assere ancora a letto? Non me ne frega un cazzo se il treno arriva alle tre ma voi che persone siete dei vermi o delle tigri? Cazzo non lo so. Ma veramente la riunione di ieri non vi ha smosso niente? Qua la gente si spreca e si impegna per darvi tutte le conoscenze e voi li ripagate così pensando solo al vostro fottuto orticello porca puttana. Ma non vi emoziona sapere che mentre siete fuori a volantinare tutto il resto d'Italia sta facendo la stessa cosa? Minchia siamo una grande squadra cazzo come fate a non essere stra motivati a bestia, non lo so zio caro. Immaginate che persone volete incontrare stamattina, i loro occhi al corso quando vi guarderanno e vi ringrazieranno per l'opportunità ricevuta. Pausa. Respiro profondo. È una missione la nostra non ve lo dimenticate. Sentite i collaboratori. Buona giornata straordinaria. Vi chiamo dopo. E rispondete cazzo.
Tutto ciò di cui hai bisogno è già dentro di te.
Quando si attraversano momenti di difficoltà può capitare di sentirsi smarriti. Ma non devi mai dimenticare di ascoltare la voce dentro di te, anche se ti risulta impegnativo ragionare lucidamente e tenere gli stessi pensieri produttivi che hai normalmente, ascolta il tuo cuore. Se proprio non ce la fai chiedi l'aiuto di qualcuno, l'universo ti manderà esattamente la persona di cui hai bisogno, tutto inizierà a ricomporsi e ti ricorderai quali siano i pensieri, le convinzioni che ti fanno stare bene. Perché tutto ciò di cui hai bisogno, è già dentro di te.
Tu sai che i pensieri giusti ce li hai, che le sai fare le cose, solo che a volte uno stronzo ti calpesta i piedi, manda a puttane i tuoi sacrifici e tu pensi che adesso non combinerai mai più niente di produttivo, e invece no. La tua amica sorella collega vicina in treno ti guarda e ti dice cazzo zia riprenditi, cosa dici? Guarda che sei tu che mi hai detto che gli ostacoli esistono per essere superati, o me lo hai detto tanto per dire. Boh, non lo so. Ah cazzo, giusto. Lo sapevo, hai ragione. Vedi, è già dentro di te.
Sì ragazzi ma porca puttana capita a tutti un momento no e ci sta cazzo va bene ma non è che ogni volta vi deve capitare un momento no. Ma ci credete o no che tutto ciò di cui avete bisogno è già dentro di voi? Cioè sembra che ogni volta ve ne dimenticate. Dimentichiate. Dimenticate. Vaffanculo ricordatevelo no? I muri servono a capire quanto cazzo vale il vostro sogno e menomale che gli ostacoli vi capitano adesso immaginate se vi capitano da istruttori. Capitassero.
Vabbè oh meglio adesso che dopo se no cosa gli insegnate ai collaboratori che ogni volta dovete chiamare qualcuno che se no non ce la fate. Cioè cazzo, adesso ci sono io ad aiutarvi ma non è che sarà sempre così eh. Vi guardate allo specchio. Pausa. Ghigno. Stringete i pugni e dite tutto ciò di cui ho bisogno è già dentro di me sbaaam e via come delle tigri a realizzare i vostri sogni. Io vado in banca adesso, non posso rimanere con voi a volantinare. Prendete contatti belli che c'è bisogno di gente figa in questo centro. Spaccate.
Ciao Mary, dimmi tutto. Sì, te l'ho lasciato in portineria. No la consolatio non ce l'ho io, mi dispiace, avevo Sallustio. Non so se ce la faccio e poi è tanto che manco, Ranucci non riesco più a seguirlo. Magari me li passi tu, se puoi. Ok, alla prossima.
Certo, perché adesso un'azienda con dei collaboratori è una setta. Sì, invece, se dici setta intendi questo. Pensiamo ognuno con la propria testa, abbiamo idee in comune, quindi siamo pecore? Belle credenze hai, peggio per te. Io l'opportunità te l'ho data. Buona giornata anche a te.
Hai visto quanto ho memorizzato in fretta questo numero? Pensa se fossero state date, articoli di codice, formule. Pensa quanto si snellirebbe il tuo studio, non sarebbe molto più bello? Credimi, è un'opportunità, non tutti sono così svegli da capirlo. Brava, hai centrato in pieno. Sì sì, vieni pure con tua madre, magari vi facciamo uno sconto se vi iscrivete insieme. Ahahaha lo dicono tutti. Ok, a giovedì.
Ah, davvero, e chi te ne ha parlato? Sì, e vero, è stato un nostro corsista. E ma noi ti insegniamo le tecniche poi sta a te applicarle, se lui ha continuato a cazzeggiare la colpa non è nostra. Vieni a vedere, scusa, e ti renderai conto, vedi che io non cazzeggio. No, ora non studio, faccio altro. Ti aspetto.
Minchia Sara mi ha tenuto a parlare fino a ora. E ho capito oh, ora recupero, ma n'è valsa la pena ti dico, questa sta settimana spacca vedrai. Che ti ha detto Fulvio, li porta gli amici? Che personaggio, dio mio. Oh guarda c'è Francesca, se non fosse così presa dallo studio sarebbe un'ottima collaboratrice, invece alle cose importanti non ci pensa. Peccato cazzo. Menomale che noi abbiamo un modo di pensare diverso, diamo alla vita i giusti significati.
No cazzo oggi c'è il briefing a Firenze, state a volantinare fino alle diciassette e poi alle diciassette e trenta pronti, ok? Cazzo puntuali eh, puntualità fisica uguale puntualità mentale e poi se arrivate in ritardo voi poi i collaboratori si sentono autorizzati ad arrivare in ritardo date l'esempio giusto. Ci divertiamo un sacco. Non torniamo tardi ditelo ai collaboratori che se no si prendono male che dormono poco e devono andare a lezione motivateli a non mancare che queste cose qui mica si imparano a lezione. Organizzate le macchine. Facciamo la FI-PI-LI che così non paghiamo l'autostrada. Tre euro a testa per la benzina, non ve ne dimenticate cazzo.
Dai Fulvio, datti una cazzo di mossa, manchi solo tu. Ho capito, ma ogni volta te ne succede una, lo sai che poi Hook se la prende con me, che non vi do l'esempio giusto e pipponi a nastro. Fulvio? Non ti sento p, ah eccoti. Partiamo.
Da quanto collabori? Io i miei primi iscritti li ho fatti subito, dipende da quanta voglia hai di fare la differenza. No, non che tu non ne abbia, però pensa se tu mettessi atteggiamento mentale positivo sempre, in tutto ciò che fai. Sguardo assertivo. E se fossi sempre connesso con le belle emozioni
che si provano qui. Pausa. Non saresti più convincente quando ne parli con tua madre? Sorrisino. Leggero. Eh, i papà sono sempre più difficili da convincere, ma quando vedrà il tuo cambiamento, quanto ti fa bene collaborare, non avrà più dubbi. Dai l'esempio.
Beh se agli esami non spacchi i culi, come fanno i tuoi colleghi a voler imparare le tecniche? Devi dargli l'esempio, fargli vedere quanto è più figo studiare con le tecniche. Poi tu sai benissimo che in realtà il corso ti cambia la vita, quindi non parlarne ai propri amici è da merde.
Mi vuoi dire che a Novoli in una mattinata intera passa poca gente? È il focus che hai, una volta noi, a Palermo, abbiamo volantinato alle quattro del mattino e abbiamo preso contatti. Un barbone. Solo per darci il riferimento che si può fare. Cambia pensieri e vedrai che cambierai risultati. Vabbè ma cosa conta, è il riferimento, no?
Ha detto Levrierck di salire, si inizia. Oh hai visto il SamsungGalaxyS3dellaciolla di Arianna? Sti cazzi, settecentocinquanta euro, se togli gli occhi dallo schermo si blocca il video. Micidiale. In questo ufficio fa un freddo zio porco. Domani pomeriggio mi accompagni in Borgo? C'è una polo Fred Perry troppo ganza. Vabbè nella pausa, no? Come sei oh.
Quindi la domanda guida soddisfa necessariamente tutti i vostri valori, è quella cosa che vi fa alzare la mattina. È quella cosa la cui risposta vi fa stare di un bene incredibile, ed è questa che deve guidare la vostra vita. Fatevi la domanda. In ogni momento: quando siete a volantinare, quando parlate con la gente, quando vi motivate, fatevi la domanda. E non avrete mai dubbi sulla vostra strada. Grazie Levrierck. Applausi. Musica.
Ragà parlate coi collaboratori, motivateli cazzo, che questo week end c'è il corso, devono essere motivati come molle mi raccomando ricordategli che si pranza e si cena insieme i pranzi sono dieci euro e la cena boh dipende da dove andiamo sarà sui venti euro ma cazzo non fategli fare gli studenti mozzoni che vengano tutti mi raccomando. Sono forse quaranta cazzo di euro in tutto, una merda una fesseria. Dopo una serata come questa come cazzo fai a non voler collaborare seriamente. Minchia grazie Levrierck.
Quando imparerai a gestire il denaro avrai più denaro. Il denaro non gestisce la tua vita, tu lo gestisci.
Quello che hai visto fare dai tuoi genitori in merito al denaro ha condizionato la tua vita. Le cose che hai visto, sentito, e che ti hanno toccato emotivamente, in relazione al denaro, hanno creato il tuo modello finanziario. Il tuo modo di gestire i soldi non è tuo, lo hai ereditato. Se ti piace e funziona va bene, se non ti piace puoi cambiarlo. Questo richiede pratica e costanza, ma si può fare. Puoi leggere, imparare. Amati e accettati così come sei e, con amore, migliorati.
Allora, se quando eri piccolo tua madre e tuo padre si lanciavano le peggio infamie tirando in ballo i soldi e gridando cose tipo sei un avaro di merda, no tu sei una spendacciona del cazzo, e le bollette adesso? Oh mamma questi soldi non bastano mai. E non mi chiedere altri soldi che non ne abbiamo. Ecco, se hai assistito a cose del genere probabilmente la tua associazione al denaro non è proprio proprio positiva, perciò il tuo modello di gestione finanziaria potrebbe essere un tantino avaro di merda o spendacciona del cazzo. O magari nessuno dei due. In ogni caso, se non ti sta bene comprati un cazzo di libro, impara, e cambialo. Fine.
Ma Roby porco cazzo sei di nuovo senza soldi? Ma io non lo so come cazzo fai e magari parli ai collaboratori di vivere nell'abbondanza, pazzesco zio fanale. Bell'esempio del cazzo. Minchia con tutte le volte che ti sei letta Harv Eker non sei ancora capace per non parlare di tutti i corsi e degli esempi che hai davanti a te. Io mi sono rotto il cazzo di pagare le tue cose l'affitto lo voglio puntuale che già vi chiedo una miseria cioè centocinquanta cazzo di euro al mese lo chiami affitto? Senza parole cazzo. Fatti i barattoli no, e dividi le spese. Il problema è che non fai abbastanza iscritti se stai focalizzata sul fare iscritti guadagni. Se stessi, guadagneresti. Vabbè. Guadagni di più, e ovvio. Sguardo sbalordito. Da domani inizio a raccogliere i soldi per Turlupination che per voi cazzo è regalato sono solo duecentocinquanta euro, capito Roby? Organizzati. Mancano due settimane hai tutto il tempo basta fare iscritti.
Vabbè se non me li vuoi dare è un altro discorso. Allora che problema c'è? Te li restituisco, appena mi pagano te li do, lo sai. No, sto bene, sto mangiando. Grazie. Ciao Ba, un bacio.
Fai cosplay che bello, anche un mio amico lo fa. No, noi andiamo a volantinare al Lucca Comix, eh quando il tuo lavoro ti piace lo vuoi fare proprio sempre, anche quando è festa. No, non lo faccio per i soldi. Sì, il corso è a pagamento. Non ho detto che non guadagno. Ma non è la mia unica motivazione. Vabbè se vieni puoi capire. Fidati. Ciao.
Ah, ma ci siamo viste a lezione da Ciccuto, giusto? Io l'ho già dato, con le tecniche l'ho preparato in due settimane. E son più di duemila pagine, mica poco. No ventitré, eh lo so ma mi serviva per la borsa di studio e l'ho preparato all'ultimo. Ma se mi fossi presa qualche giorno in più. Forse. Vieni a vedere. Ciao Deborah, a giovedì.
Quindi ti interessa? Bravo, ti tengo il posto allora. No, non sono fidanzata. Cosa studi? Sabato ho già un impegno mi spiace, se no volentieri guarda. Ma vieni a vedere la presentazione? Certo che ci sono anche io. Ti aspetto. Ciao.
Sì ma come pretendi di coinvolgere la gente se c'hai sta faccia qui stamattina. Lo sai com'è Hook, lascialo perdere, organizzati per Turlupination e via. Oh si va in Borgo? C'ho da prende quella polo bellina che ti dicevo. Su dai che ti tiri su. Così, brava. Dopo pranzo vedrai andrà meglio. Prego, figurati.
A contatti come siete messi? Una merda insomma. Senti Roby io ho trentasei virgola cinque di febbre porca puttana non ce la faccio proprio ad andare in ufficio quindi la lezione di lettura veloce stasera la fai tu dopo fai i richiami per la demodement e sentite i collaboratori vedete se hanno gente cazzo che a giorni c'è il corso e siamo in mezzo a una strada porco zio. Senti ma tua sorella non viene a fare il corso? Minchia il gatto del mio vicino ha più leadership di te, come cazzo fa tua sorella a non fidarsi del tuo giudizio. Ma cosa cazzo vuol dire che adesso non lo vuole fare Roby falle capire che è importante cazzo. Ma che cazzo me ne frega lo dico per te mio fratello l'ha fatto il corso sai che me ne frega a me. Cazzi tuoi.
No, dico solo che potrebbe esserti molto utile, anche se adesso non stai studiando. Beh torni un fine settimana da Dublino, ti fai il corso e riparti. Facile. Ti fai il finanziamento, come ho fatto io. Ti dico che ne vale la pena, è un'opportunità. Dai fammi sapere. Va bene.
Quindi gli esercizi di lettura globale possono risultare impegnativi all'inizio, lo so, ma vi daranno grandi vantaggi in futuro. Ci arriveremo anche a quello. No, quello lo facciamo la prossima settimana. Eh Hook oggi non si sentiva bene. Glielo dirò, grazie. Altre domande?
La comprensione è importantissima, certo, ma ce ne occuperemo nella prossima lezione. Altre domande? Volevo ricordarvi che questo fine settimana c'è il corso, se avete qualcuno di importante a cui volete dare questa meravigliosa opportunità, approfittatene ora perché i posti stanno finendo. Solo due mi sa. Pensate a cosa è stato per voi il corso, non si può non volerne parlare agli altri. A martedì.
Ma avevi detto che portavi due colleghe. Cioè preferiscono rimanere a studiare? Ma tu gli hai spiegato che serve proprio a studiare più in fretta? E non gliel'hai spiegato bene allora, scusa. Parlaci domani e convincile. Sul costo? Digli che glielo spieghiamo qua, no mica è una bugia, glielo dici dopo però, se no non vengono. Ok, fammi sapere. Ricordati l'opportunità che stai dando.
Ma se ti addormenti sempre, Roby. Ok allora stavolta il film lo scegli te, vediamo se non t'addormenti, se no bottigliate in testa, vedrai. No ti prego l'ho visto cento volte! Ah c'è il due? Cazzo non mi dire, è ancora al cinema. Sei una merda. Vai, si guarda.
Ragazzi il work management l'avete fatto? E come cazzo è allora che vi prendete il lusso di cazzeggiare con questi risultati del cazzo. Ma vi devo dire tutto vi devo stare addosso come un mastino. Minchia torno a casa alle undici e mezza di sera che per una volta ero da Paurina e voi state guardando un film di merda, ma se non importa a voi del vostro futuro porco zio. Quante conferme avete per domani? E i collaboratori? Roby le chiamate le hai fatte? Ricordatevi di dire ai collaboratori di portare i soldi per Turlupination, no per loro è ottocentonovanta euro, si ma con l'hotel e le spese pagate porco due, noi non ci guadagniamo praticamente un cazzo. È perché vogliamo dare l'opportunità a tutti di formarsi. Con Rony ti costa anche cinquemila euro un corso e noi cazzo te lo tiriamo dietro . Ringraziate. Grazie. Lo facciamo per amore.
Tutto ciò che vale merita di essere atteso.
Ci sono cose in cui crediamo, in cui speriamo, e per queste spendiamo tante energie. Quando ci muoviamo verso ciò che desideriamo realizzare mettiamo in gioco le nostre azioni, buttiamo sul campo noi stessi, ma nonostante tutto il nostro impegno i risultati potrebbero non manifestarsi subito. Credici di più, concentra l'energia, e migliora la tua strategia: tutto ciò che vale merita di essere atteso.
Allora, tu ti sbatti un sacco per ottenere quello che vuoi, a volte di più e a volte di meno, solo che per quanto tu possa essere fenomenale ci sono robe che non si possono realizzare in due giorni, o no? Non è che adesso solo perché sei un genio ti laurei in un anno, no. Ma siccome ciò che stai inseguendo vale un botto per te sai che l'attesa sarà ripagata. Zio caro.
Roby però cosa cazzo stai ad assillarti a pensare a quando sarai istruttrice ok la vision ma adesso devi pensare solo a fare iscritti cazzo tu pensa a fare iscritti stai focalizzata su quello e ce la fai. Pensa cazzo che opportunità che hanno rimandato la scadenza del contest minchia non s'era mai vista una roba del genere basta fare otto cazzo di iscritti al mese eh e ti fai un super viaggio a Uoscinton. Trovami un altro posto di lavoro dove ti premiano così, dove si vivono queste emozioni, dove c'è. In cui ci sia. C'è lo spirito di squadra cazzo che c'è qui. Sguardo fisso. No trovamelo. Mica ti danno le ferie così, non è che la professoressa ha. Abbia. Ha tutte queste ferie
eh. Aspetta e spera. Vai connettiti sulla bellezza di ciò che facciamo e scegli di superare i tuoi limiti oggi sei una cazzo di vincente. Fate briefing e poi volantinate. Andate.
Mmm, mal di gola. Adesso vado e mi compro qualcosa, non esco nuda, tranquilla. Sì, ce l'ho il giubbotto. No ieri ho sudato in ufficio e fuori c'era vento, sarà quello. Eh, tosse è, cosa vuoi che sia, non si muore di tosse. No devo chiudere il contest se no tutti in vacanza e io a casa. Devo fare iscritti. Ma mi piace. Non mi plagiano. Ciao Ma, anche io.
Mi dà quella per la tosse, per favore? Eh, se n'è accorta subito vero. Sì, mi fa un male cane. Grazie. Arrivederci.
Sì, ma a te posso dirlo Umbè, giorni liberi manco a parlarne, Hook dice che mi tiro le scuse. Febbre, vomiti, gola in fiamme. Da un mese buono. Ma sei scemo, le ho detto solo che ho la tosse. A Roma? Non so se riesco ad andarci però. Loredana hai detto? Ok, ti aggiorno.
Ma senti Hook, era qui, ho volantinato un tizio e quando ho finito non c'era. Ma me ne sono accorto ora. Ma ora provo, vedo se mi risponde.
Minchia fai schifo cazzo, non me ne frega un cazzo della farmacia di merda, sei sparita nel nulla per un'ora zio fa'. Lo sai che il mal di gola è psicosomatico quindi cosa cazzo stai somatizzando vorrei capire. No due giorni di riposo non ti servono a un cazzo perché non è così che si risolvono le situazioni porca puttana non è scappando che risolvi la questione. Ma tu te lo immagini che vai da un datore di lavoro e gli chiedi due giorni perché stai male cioè ti licenzia lo sai vero qua sei tu che amministri il tuo tempo organizzati per stare bene e per risolvere i tuoi cazzi. Oggi viene in ufficio una che ha invitato Paurina vai e la iscrivi e non voglio sentire storie. Iscritta.
Io direi uno yogurt da Coppelia, mia cara. Ma che dieta e dieta. Ci sediamo in piazzetta se non piove, ti racconto tutto. Crisi mistica. Sì, dillo forte. Non me ne frega un cazzo, adesso una sta male e non può passare un pomeriggio con un'amica, passo io da casa tua e andiamo. Ma era Serena? Salutala. A fra poco.
Vale, io lo so bene, quello dice che metto a repentaglio il mio sogno così, e ha ragione: se poi me ne pento? Tu dici giusto, se non sto bene non sto bene e basta. Ma infatti, infatti. Non mi farebbe un cazzo schifo qualche giorno di riposo, sia fisico sia mentale, manco a parlarne. No, ci mancherebbe, lo so che Hook è in buona fede e mi vuole bene. Boh magari ha ragione, mi sto dando scuse. Ma con chi cazzo ne parlo io se non con te? Umberto è a Palermo, se lo racconto a mia sorella quella prende il primo aereo e ciao, una carneficina. Mia madre arriva volando, sicuro. Io adesso ci parlo di nuovo, magari mi lascia andare a Roma da Loredana, vediamo un po'.
Grazie di tutto. Anche io. Anche tu. A domani.
Vedi tu, sono le due. Vale l'ho chiamata e mi ha detto che eravate assieme che se no non sapevo manco dove cazzo eri. Fossi. No cioè non so se ti rendi conto di quello che hai fatto porco zio che sei andata a vomitare i tuoi cazzo di problemi a una collaboratrice. Non me ne fotte un cazzo che siete amiche testa di cazzo è una collaboratrice. Che cazzo di immagine dài ai collaboratori vaffanculo. Sei proprio una merda lo sai. Sì sei una merda perché invece di risolverli i tuoi cazzi
sei andata a piagnucolare in giro, fatti schifo! Coltello tra i denti un cazzo. Ma il tuo sogno lo vuoi sprecare così o se per una cazzo di volta vuoi puntare i piedi porca puttana. Prima di andare a letto ti fai una bella lista di tutte le cose positive del diventare istruttrice e ci rifletti. E pensi a che cosa meravigliosa stai mandando a puttane tra l'altro nell'unica azienda che ha come primo valore l'amore, dio santo, non si vede? Buonanotte.
Quello che la vita ci offre e quello che ne facciamo sono le due forze che ci rendono ciò che siamo.
La vita non è né buona né cattiva, è vita. Ma il tuo modo di reagire agli eventi, i significati che dài a ciò che ti accade ti rendono ciò che sei, plasmano il tuo carattere. L'abbiamo già detto, no? Fa un certo effetto. Ti svegli la mattina e ti dici queste cose per ricordarti che sei tu a scegliere le tue azioni, le tue emozioni, i tuoi pensieri. In base a come te la racconti oggi, creerai la tua realtà.
Allora, oggi ti alzi e manco a farlo apposta non te ne va bene una. Ti dimentichi l'agenda, non hai prelevato, cazzo prestami i soldi per il caffè poi te li rendo, sei senza sigarette, ah già, non fumi. Bene. Una giornata un po' sfigata. E invece no. Devi cambiare il tuo focus, perché se dici che è una giornata un po' sfigata, sarà una giornata un po' sfigata. Ti fermi, respiri, pensi. Va bene, io sono in equilibrio e accetto tutte le mie sfide, swish, ora va meglio. Non ci sono sfighe, ci sono solo attenzioni sulle cose sbagliate. Cribbio.
Oggi hai fatto i Jumping Joy? Brava cazzo, che se no lo sai che non ti si attiva bene il focus sulle cose positive porca puttana. Fatti l'elenco delle cose belle che vuoi vivere oggi e sbaaam corri per strada a realizzarlo punta i piedi per il tuo sogno non ti servono delle cazzo di pause di merda tutto ciò che ti serve è dentro di te dimostra a tutti che sei una tigre. Oggi riempite la demodement e fate un botto di iscritti porco due che il corso è alle porte. Fra un po' c'è la cena di Natale e non possiamo arrivare con questi risultati di merda cazzo se volete essere premiati se non è importante per voi per chi cazzo deve essere importante cazzo. Vai Roby fuoco negli occhi.
Non ho chiuso occhio, figurati. Clà io non so cosa fare. Davvero? Brava, cazzo. Sì, è il mio sogno, mica degli altri, ma ho bisogno di riposo, voglio staccare, due giorni al massimo. Tu dici? Non lo so, ho l'inconscio inalberato. Forse hai ragione, Sara ti dice così? Grazie. Anche a te, Un bacio.
Sei russa? Però parli molto bene l'italiano. "Tutte le famiglie felici..." Sì, sì, Dostoevsky. Infatti, volevo dire Tolstoj. Lo sappiamo tutti. Questo? Tecniche di memoria, proprio stasera, che fortuna che hai, è l'ultima sera. Menomale che mi hai incontrato oggi, se no. Sì sì, vieni pure con un'amica, nessun problema. Tengo due posti allora. A dopo. Anche a te. Ciao.
Elia, che bel nome. No no, sul serio. Beh l'argomento si presta benissimo, mi farai leggere la tua tesi. Sì, li riprenderò dopo, ora voglio realizzare il mio sogno. Beh sono passioni entrambe ma questa ha la priorità adesso. Quindi ti laurei a febbraio, complimenti. Sì, è la mia mail. A presto. Grazie, anche a te.
Ma dai, ho un carissimo amico di Tricase, lo conosci? Non ci credo cazzo, ma pensa. Sua madre è maestra alle elementari, ma lui te l'ha detto che ha fatto questo corso? Ah, è morto tuo padre. Mi spiace. Beh può essere una buona occasione per non abbattersi e cogliere questa opportunità. Si, credimi. Tito te lo può confermare. Eh immagino. Capisco. Quando vuoi. Non lasciarti abbattere. Ciò che credi realizzi.
Ne ho preso uno che viene oggi stesso, con un amico forse, lui si iscrive sicuro: è troppo bello. Minchia dodici, brava, oggi spacchiamo. Sì, un po' freddo, vento più che altro. Aspetta, questa c'ha il Woolrich, c'ha i soldi sicuro. Fa giuri, scommetti? Vado a fermarla. Gli cambio la vita.
Eh appunto, ma minchia se lo sai cazzo perché cazzo cadi in questo lupp. Loop. Lupp di merda . Ah, ecco. La demodement alle quattordici la fai tu, io devo andare in banca. Fate iscritti cazzo dovete pensare solo a quello il focus su quello per voi per i collaboratori per il centro minchia ragazzi dai. Dodici? Dai cazzo li iscriviamo tutti coltello fra i denti. Dopo chiama Vale che fa la rivista. Non me ne frega un cazzo se è a lezione è una cazzo di collaboratrice ufficiale. Quasi. Ciao.
Vale lo so, Hook ha insistito. Vabbè ma che cazzo te ne frega, fatti passare gli appunti. Io ce l'ho ma se devo fare la demodement come faccio. No, Andre non ce l'ha. E quindi ci lasci nella merda, complimenti. Il centro ha bisogno di te, dobbiamo dare opportunità oggi, siamo una squadra. Alle quattordici. A dopo.
Ciao, io sono Roberta. Piacere. Cosa studi? Che bello. Di dove sei? Che figo. Chi ti ha invitato? Il tuo numero? Indirizzo? Grazie. No no,semplice raccolta dati, no tranquilla. Accomodati, iniziamo fra cinque minuti. Vedrai vedrai. Che figo. A dopo.
Ciao, io sono Roberta. Piacere. Cosa studi? Che bello. Di dove sei? Che figo. Chi ti ha invitato? Il tuo numero? Indirizzo? Grazie. No no,semplice raccolta dati, no tranquillo. Accomodati, iniziamo fra cinque minuti. Vedrai vedrai. Che figo. A dopo. No, scusa, puoi sederti qua? No, così. Grazie.
Sì, ti sto aspettando. Ah è morta tua nonna ? Mi dispiace. Ma non hai due ore da dedicare alla tua formazione? Tanto tua nonna ormai è morta, cosa fai perdi l'opport.
Ma senti lui era bellissimo, solo che l'amico era demotivato e l'ha un po' demotivato anche a lui, ma mi ha detto che ora parla con i suoi e li convince, vedrai. Eh, Elisa se n'è andata via di corsa, va richiamata. E Roby che cazzo posso farci io, minchia. C'aveva il treno. Vabbè per ora una tua e basta. Finanziamento. Garante sicuro. Hook l'hai sentito? Vabbè abbiamo gente bella da richiamare.
No sono ancora in banca e devo fare ancora delle commissioni fate demodement alle diciassette se no spiegazioni ma cazzo iscrivete porca puttana. Sì Roby ma si è iscritta per il mese prossimo cazzo vuol dire che non hai motivato bene sull'urgenza zio caro. Hai detto che ci sono solo due posti? Ma che cazzo vaffanculo non ti puoi dimenticare una roba del genere ci credo cazzo che la gente se la prende comoda poi in cosa ti fa da specchio questa cosa? Esatto quindi muovi il culo cazzo. Chiamate i collaboratori che magari hanno gente per stasera.
Occupati delle cose che sono nella tua sfera di controllo, cambia ciò che puoi, accetta il resto.
Alcune cose ci coinvolgono direttamente, ad altre, invece, permettiamo di condizionarci. Tutto ciò su cui non puoi agire direttamente non fa parte della tua sfera di controllo, quindi, accetta il flusso dell'universo e agisci in maniera produttiva e in linea con i tuoi valori.
Allora, non è che da tutti gli eventi possiamo farci influenzare, altrimenti sopravvivere diventa impossibile. Se, tipo, stamattina ti svegli e piove che zio la manda, tu non ci puoi fare un cazzo, è ovvio, ma non è che per questo allora ti rattristi e ti dai le scuse. No. Sai che questa cosa non è nella tua sfera di controllo, quindi, fai un bel respiro, lo accetti, ed esci coltello fra i denti. Felice. Punto.
Ma come cazzo è che in giro non c'è un cane è impossibile scusa. No sono solo scuse perché non è che perché sta diluviando allora la gente non esce di casa allora la gente non va a lezione allora la gente non va a lavoro, voi siete usciti no? In borgo ci sono i portici vi mettete li sotto. Ragazzi cazzo se vi mettono la multa ve la pagate zio fa dovete diventare responsabili e investire per il vostro lavoro. Magari ti becchi la multa ma se fai un iscritto da li è più che ripagata no minchia non avete la mentalità dell'abbondanza. Appunto. Sì alle due puntuali che oggi c'è il corso. Vediamo se te lo meriti.
Sei già li? Sì, arrivo cazzo, scusa. Eccomi. Le chiavi. Grazie di essere venuta ad aiutarmi, se non diamo una pulita qua, è un porcile. Poi mi spiegate chi cazzo è che fa le mappe e le lascia qua, molto produttivo devo dire. Pauri io faccio i bagni e tu spolveri? Perfetto. Grazie. Poi laviamo a terra, dovrebbe arrivare anche Vale, Vico viene più tardi che ha lezione. Ma come deve studiare? Ma cazzo, c'è il corso. La festa dei collaboratori. Vabbè con Mauna ci parlo io. Sì, tranquilla.
Quali sono i vostri obiettivi per questo corso? Fare la differenza è troppo generico, se potessi essere più specifico? Ecco, questo è un buon obiettivo. Se non è chiaro non è raggiungibile, no? Non puoi colpire un bersaglio che non vedi. Siamo in missione per conto del bene qua.
Tu quanti grazie vuoi ricevere? Bene, motivante. Punta alla luna e male che vada becchi l'aquila, giusto. Si vede che sei proprio cresciuto, sono orgogliosa del percorso che stai facendo, e pensare che quando sei arrivato qua eri uno studentello di informatica, ci pensi.
No, Amedeo è un corsista un po' particolare, ha cagato un sacco il cazzo prima di iscriversi, quindi va seguito bene. Vale lo segui tu. Stagli addosso alle pause e sulle parole chiave, mi raccomando. Non gli deve venire il minimo dubbio. Eh cazzo non fumate nelle pause quando siete con i corsisti, non è professionale, e il venerdì sera non mangiamo con loro, quante volte ve lo devo dire. No, ci parlate e basta. Sì, mentre loro mangiano.
Musica è a posto, il pc è collegato, ah cazzo le slides, bene eccole. Tutto a posto. A ferragosto. E fattela una risata, come sei oh. Il proiettore? Sì, si vede.
Il corso di perdite di memoria e mingitura veloce più completo d'Europa. Trainer Hoo. Ecco l'ultima frase non si vede, va riposizionato. Ecco, perfetto. Grazie Peppe. La segreteria la fai tu, Roby? Ok, andiamo a fare accoglienza e facciamoli sentire subito a casa. Vai.
Sono motivati i collaboratori? Bene? Io arrivo tra dieci minuti sto cercando un cazzo di buco di culo in cui mollare la macchina angioletto del parcheggio dove cazzo sei. Sbaaaaam eccolo. Minchia de sicret. The secret. De sicret funziona. Arrivo. Va bene fai partire la musica che ora entro in sala e spacco tutto cambio la vita a queste persone.
-If I go crazy then will you still call me Superman, If I'm alive and well will you be there holding my hand-
Buonasera. Chi ben comincia è già a metà dell'opera ma se cominciamo così proprio non ci siamo la rifaccio.
-I'll keep you by my side with my superhuman might kryptonite.- Buonasera. Applausi. Giubilo.
La nostra più grande risorsa sono le persone.
Le persone che ci circondano sono risorse, in tutti i sensi: emanano energia, frequenze, emozioni. Scegli bene le persone di cui circondarti perché devono arricchirti non depotenziarti. Spiritualmente. E prestarti soccorso nel bisogno. Spiritualmente.
Allora, se tu vuoi a tutti costi ottenere una roba ma proprio non ce la fai da solo, puoi chiedere aiuto a chi ti circonda, tipo: hai una scadenza e devi raggiungere un obiettivo? Puoi supplicare il tuo migliore amico, tua sorella, tua madre, tuo zio, di diventare un cliente, dai zio che lo vuoi fare il corso di memoria, è un'opportunità, credimi. Se, invece, ti devono prestare soccorso, tipo: tua sorella, mica scema, neanche un po', prenota Olbia-Livorno, in nave, con la macchina, lei e Simona, la tua amica, perché, cazzo, mi hanno rotto questi stronzi, ti vengo a prendere e ti riporto a casa. Due palle così tua sorella, mica scema.
Cioè tu mi spieghi per quale cazzo di ragione adesso tua sorella vuole venire a prenderti ma che cazzo gli racconti alla gente porca puttana. Non vedi che hai un modo malato di vedere le cose è ovvio che se racconti le cose così con questo punto di vista sembra che ti sfruttiamo cazzo magari che ti plagiamo pure assurdo porco zio. Invece di far capire loro che fai il lavoro più bello del mondo e che sei in un posto meraviglioso dove la gente si aiuta e si vuole bene tu racconti queste cose assurde che non stanno né in cielo né in terra ma roba da matti. E la cosa scandalosa è che tua sorella ha pure fatto il corso ci ha conosciuti cazzo ma se n'è dimenticata di quanto si fa la differenza qua. Pazzesco. È colpa tua si vabbè responsabilità tua cazzo. C'è il Pisa Mook festival sto fine settimana proprio quando il centro ha più bisogno di te lo vuoi mollare codarda cazzo ma cosa cazzo si parla qua di diventare assistenti a dicembre un'assistente non lascerebbe mai il suo centro in un momento di difficoltà. Vestitevi bene, vengono anche i collaboratori di altri centri, diamogli il buon esempio, l'esempio di un centro sano e che funziona bene.
No, non dirlo a Valentina che se no si preoccupa, lo sai. Piè, magari sto sbagliando io. Non sto piangendo, tranquilla, ma non è vero che mi sfruttano, è che adesso sono un po' giù, la nostalgia di casa magari. No nausea di meno, mal di stomaco però, il freddo magari. Plasil? Me lo compro allora. Non mi mandare niente, davvero. Ti faccio sapere. Anche io, tanto.
Incolliamo un foglio, tanto non ci serve la lavagna. Bene in grassetto memoria, e scrivi anche "più esami", così si capisce meglio. Vocaboli stranirei soprattutto, che quelli interessano a tutti. Sei un buzzurro, Vico, dai che tu hai una bella scrittura. Ma Rosario poi, non l'hai ancora convinto? Ma cosa cazzo sta aspettando. Mah.
Domenica baldoria, oggi un'insalata. Boh, cosa c'è? Quella va bene. Faccio un giro con Vale negli altri stand così vediamo. Il Vernacoliere mi fa sganasciare ogni volta. Più fi'a pe Bellusconi, deh. Geniali. Anche io li comprerei tutti. Chi Piera? Cosa ci vuoi fare, le sorelle si preoccupano. No, ma comunque meglio. Ho sentito Umberto poco fa, ha detto che Loredana mi sta aspettando. Appena posso ci vado. Sì, a Roma, roba new age ma se funziona chissene.
Ragazzi perché gli adulti non li volantinate? Non è che il corso sia utile solo agli studenti, pensate a quanto può essere utile oggigiorno essere costantemente aggiornati, imparare una lingua, eh. Se non glielo dite voi come fanno a saperlo. Ferma lui. Ah lei fa il macellaio? Che bello. E non le interesserebbe imparare una lingua straniera? Può migliorare la sua vita. Anche a lei. Arrivederci.
Cazzo ho fermato una tizia fuori di melone. Ha iniziato a sparare puttanate tipo siamo una setta, le tecniche non funzionano. Un mio amico l'ha fatto e non ha passato analisi. Tre volte. Sì ma non è che noi ti diamo la bacchetta magica eh se tu impari le tecniche e poi non le applichi è ovvio che non ottieni risultati. Boh, di Viareggio mi pare. Una deficiente.
Bene ragazzi sono davvero contento di condividere quest'esperienza speciale con voi per noi è il primo anno al Pisa Mook festival e sarà sicuramente straordinario vedrete che ce lo ricorderemo per sempre. Ricordiamoci sempre che siamo qua per fare la differenza per rendere straordinaria anche solo la giornata di queste persone. Fateli venire alla prima demodement disponibile che la motivazione è come una fiammella poi si spegne devono venire subito se vogliamo che si iscrivano così possiamo cambiargli la vita. Quello che facciamo è davvero nobile. Siamo persone straordinarie ricordatevelo sempre magari anche voi siete qua perché avete ricevuto un volantino per strada. Pensate se magari quel giorno chi vi ha dato il volantino fosse stato a lezione o a chiacchierare con gli amici e voi foste passati di lì puuff un'opportunità persa. Pensateci. Quanti iscritti volete fare da questa fiera? Bravi cazzo. Mettiamoci tutto il nostro impegno straordinario per raggiungere il nostro obiettivo.
Sì, mi ha dato il suo numero Umberto, ah posso darle del tu. Darti. Ciao Loredana, martedì per me andrebbe bene, mi devi dire la zona però che è tanto che non passo da Roma. Quindi da Termini fino a? Anagnina, ok. E poi? Perfetto. Dovrei farcela. Grazie davvero. Quanto l'ora? Cento? Una cosa simile sì, ma così no, mai. Va bene. A martedì.
Un caffè americano per me. Ma non dovevi studiare oggi? Vedi se tu facessi il corso non avresti più problemi di questo genere, te lo sto dicendo, basterebbe venire a vedere. No stasera devo uscire con i collaboratori, sabato prossimo magari. Ti faccio sapere. Ok. A dopo.
Ah lei è un medico? Che bello. È tornata adesso dall'Africa? Che figo. No tecniche di memoria, è un corso straordinario, glielo dico io. No, io ora non studio. Va bene, mi lasci la mail allora. A presto. Grazie.
La nostra vita dipende dalla nostra memoria, certo signora, vede che ha capito subito. Ah non ha figli? Ma comunque anche a Firenze abbiamo una sede, sì li vicino. Aspetti che me lo segno. Perfetto, la richiamo presto. Buona giornata.
Ma dove cazzo eri? C'era Levrierck. No no, non ha detto niente, magari ti ci andava di salutarlo. Madonna oh, te hai sbagliato lavoro guarda, la grammarnazi dovevi fare, che dicevi "mi ho messo" fino a due giorni fa. Mi ho comprato cazzo. Ma stasera si va a giro o si cena a casa? Ci sono i collaboratori, li priviamo della bellezza notturna di Pisa?
Passiamo dall'ufficio che facciamo briefing che concretizziamo un po' questa giornata e vediamo i contatti per le demo così se ci sono da fare richiami li organizzate se no sputtaniamo tutto.
Allora ragazzi come è andata questa prima giornata di Pisa Mook festival cosa avete imparato cosa vi portate via di importante per la vostra vita e da applicare ancora di più domani? In cosa volete migliorare e in cosa vi siete piaciuti?
Cioè mi sento proprio di dare un più alla vita delle persone, è troppo importante quello che facciamo. Ho fermato una ragazza guarda, ne ha un bisogno del corso, mi immagino già i suoi occhi alla fine del corso guarda, che bello, mi riempie il cuore.
Sì perché quando dai tutto quello che hai non può bastare cazzo ancora un sforzo ancora un attimino è l'impegno straordinario che fa la differenza bravi ragazzi sono proprio contento di sentirvi dire queste cose così profonde domani poi ancora meglio alziamo i nostri standard teniamo alta l'energia e spacchiamo che ci meritiamo dei risultati straordinari così potrete tornare nei vostri centri a Genova a Firenze orgogliosi di quello che avete imparato a Pisa.
Pensate che bello la gente è li tranquilla che si gode la fiera e arriviamo noi a cambiargli la vita sbaaaaam e chi ci vede pensa wow che energia che hanno questi ragazzi tutto il giorno dico tutto il giorno lì a volantinare sempre felici con questi sorrisi e questa energia proprio trasmettiamo amore e la gente comune magari la domenica se ne sta in giro e invece noi facciamo la differenza. Che squadra. Occhi lucidi. Siamo proprio in missione per conto del bene.
La vita non ci manda mai niente di più grande delle nostre spalle.
Ognuno di noi è in grado di sostenere ciò che la vita gli pone davanti, anche se ancora non lo sa. Quando ti si presenterà davanti una situazione impegnativa sappi che è li per un motivo, se non fossi in grado di affrontarla l'universo non te la manderebbe.
Quindi se sti stronzi dei passanti proprio non vogliono farsi turlupinare da te, il tuo corso non se lo cagano di striscio, e tu, anima in pena, non arrivi a fine mese, è la vita che te lo sta mandando. Perché tu lo puoi affrontare. Se sto mese non hai guadagnato un soldo bucato e devi pagare l'affitto, puoi mangiare crackers cazzo ma l'affitto lo dovrai pur pagare, sappi che hai le spalle abbastanza larghe, lo puoi sostenere. Rimboccati le mani e datti da fare.
E quindi cazzo tu sei andata fino a Roma a fare il respiro del cane2, tra l'altro Sara Schiavino qua te lo faceva pure gratis, per cosa? Tu hai sputato sulla mia azienda, su ciò in cui credo, per andare a fare ste puttanate new age. Ma non lo sai ancora che la vita non ti manda niente di più largo delle tue spalle? E se ti riammettiamo qua non è certo per le tue lacrime di coccodrillo che non mi smuovono proprio un cazzo, ma per la bontà del tuo istruttore che, nonostante tutto, ti vuole bene e non vuole vederti sprecare il tuo sogno. Dovresti ringraziarlo. Pausa. Ma con il cuore però. Te ne vai da Pisa, perché tu sei stata la rovina di quel centro, l'hai avvelenato con la tua energia del cazzo. Stai zitta. Se c'è una cosa che mi fa girare i coglioni è quando qualcuno cerca di prendere per il culo gli istruttori, che sono come fratelli per me. Tu l'hai fatto, ci hai presi per il culo. In questa azienda è concepito il perdono, ma devi solo ringraziare Hook se ti perdoniamo. Te ne vai a Trieste. Fai le valige.
In realtà è molto semplice, lo sai: mi servivano due giorni di pausa e me li son presi, mai l'avessi fatto. Io e Hook ci siamo quasi buttati le mani addosso, ma poco conta, il peggio era altro. Credo che un centro nuovo possa farmi bene, Babbuela sembra in gamba. Non stare in pensiero, alla fine anche io voglio darmi una seconda chance, per essere più sicura. Se me ne vado da qua arrabbiata me ne pentirò, lo so. Vienimi a trovare con Luca invece, c'è Alghero-Trieste diretto con Ryanair. Sì, ti chiamo quando arrivo.
2 Riferimento al Rebirthing
Ce l'hai tu il mio biglietto? Ok, a posto. No, mi mandano a Trieste, sono proprio grata di questa splendida opportunità. Parto domattina da Pisa, il viaggio è lungo, arriverò a Trieste per le 10 di sera. Sì, poi ci sono tanti cambi, questa città è proprio in culo. Mi viene a prendere Sale alla stazione. Saremo in quattro a quanto pare, io, Sale, Laura, e Babbuela.
Roby! Abbracci. Allora passiamo da Piazza Unità così la vedi. Ma non mi dire, l'ho letto anche io, mi è piaciuto un sacco. Ma come Spiderman no, dai. Sì, solo perché Bruce Wayne c'ha i soldi, va. Umorismo nerd. Risate. Largo Barriera. Siamo arrivati.
Allora Roby, i collaboratori sono belli, sono motivati, li conoscerai domani che facciamo una serata qua a casa. Il corso è la settimana prossima, le parti in sala sono a meritocrazia, chi ha più gente fa più parti. Perfetto. La demodement la facciamo all'hotel PH, questo è l'indirizzo. Tu che obiettivi hai? Bene bene. Sarai stanca, cosa possiamo offrirti? L'acqua l'abbiamo finita, c'è quella del rubinetto. Ok, buonanotte.
Metto la sveglia alle sette? Sì, scusami, ma a me proprio non piace dormire al centro. No, non ci sono altri letti. Io, tu, e Sale. Ci stringeremo un po'. Puoi prendere un'anta del mio armadio se vuoi, così togli le cose dalla valigia. Si va col bus, è un po' lontano, speriamo non ci sia Bora. Buonanotte.
Buongiorno Trieste minchia che bello minchia che figo.
Contatti strepitosi, gente bellissima, tutto molto bello. Sale, ma Laura dov'è? Ah, ok. Ma no scusa, uno può leggere il Vangelo indipendentemente dal suo credo, anzi. Ma quello non era Freud? Cazzo ma tu confondi il cioccolato, non farmelo dire. Risate. Ma Laura dov'è? Io un'insalata credo, voi cosa mangiate di solito a pranzo? Ma non è slow carb, come no, a tua immagine e somiglianza. Se lo sapesse lo Zio Massi, no dico, lo Zio Massi, ti metterebbe nella galera di quelli che non rispettano le diete.
Non posso davvero credere che questa città abbia questi colori, ma tu lo sapevi? Va bene, andiamo in centro, qua inizia a esserci il deserto. Ma Laura dov'è?
Sì Babbu, ho preso dei contatti bellissimi, sono davvero felicissima di essere qua con voi e di avere questa seconda opportunità, proprio minchia troppo grata. Bene, non vedo l'ora di conoscerli.
No, da Pisa. Sì, però sono sarda. Anche a Palermo sì, ma solo tre mesi. No, a Roma un mese e mezzo e in realtà l'ho girata pochissimo, non c'era mai tempo. Sono qua solo da un giorno.
Stai volantinando? A contatti come stai messa? Ma sono belli? Iscritti ne hai fatti? Oh ricordati che poi mi devi mandare i soldi dell'affitto. Come va con Babbu? La stai seguendo? Ma i collaboratori ti seguono? Stai dando l'esempio? Mi devi mandare i soldi del Numb. Duecentoventi. Trovali. Non me ne fotte un cazzo. Chiedili ai tuoi. Sono cazzi tuoi. Minchia Roby. Stai facendo il work management? E il break even point ? E allora che cazzo vuoi porca puttana. Ti voglio bene. Ciao.
Tu in che via abitavi? Ma io la caserma non l'ho ancora vista, quando hai fatto il militare tu l'hai beccata la Bora? A me ieri mi ha lasciato scalza a momenti. E lo so che Firenze ti è piaciuta di più, però è bella Trieste, vero? Ci sono questi tramonti. Sto mangiando. Il caffè è buono. Non ne bevo tanti.
Babbu ti giuro le ho provate tutte, non ne ha voluto sapere. Dice che ha cambiato idea perché ha poco tempo. Sì, gliel'ho detto. Gli ho detto anche questo. Ho fatto leva anche sul senso di perdita. Sì, anche sull'urgenza. Va bene. Mi dispiace. Ok ok. Grazie. Andiamo adesso se vuoi. Pranziamo e andiamo. Prendiamo contatti per domani, magari riusciamo a fare demodement.
Ma tu perché sei entrata in sfruttamento3? Più o meno anche io. A Torino poco, di più qua in realtà. Mi sono fidato di Mimmo, lui mi motiva un sacco. Ma Laura dov'è? Noi cinestesici amiamo ste robe, lo sai. Lo guardiamo stasera? È il film più cinestesico in assoluto.
In tanti qua studiano mediazione, immaginavo. Forlì sicuramente, poi anche la SSML di Pisa. Noi abbiamo collaborato diverse volte con loro, in tanti hanno fatto il corso. Anche lo sloveno? Ce n'è da fare allora, complimenti. Quindi ti interessa risparmiare tempo nello studio? Sono proprio contenta di averti conosciuta. A giovedì.
Sale, ma Laura dov'è?
Fai pace con il tuo passato e sarai padrone del tuo presente.
La vita di ogni giorno funziona e non funziona per tantissimi motivi che sono strettamente legati all'individuale modo di essere e di agire. Una verità universale però c'è, ed è questa: se non hai fatto pace con i mostri del tuo passato, ammesso che ci siano, loro torneranno. Verranno a svegliarti la notte, a quel colloquio importante, verranno a farti visita nella tua nuova, bellissima, storia d'amore. Non cacciarli, ascoltali, fai pace con loro e perdonali. Così sarai libero.
Quindi se una volta ti hanno fregato e tu ti sei comprato una roba proprio inutile, tipo un super trita qualcosa extra super fantastico, che ti è costato, accidenti quanto ti è costato, una cifra spropositata, non significa necessariamente che il prossimo tuo voglia fregarti. Eh, no. Il mio corso di memoria non è una cazzo di truffa, quindi fai pace col tuo passato e vieni a iscriverti che noi, qua, te ne vogliamo di bene, e ce ne avanza pure un sacco per i tuoi amici, di bene. Portali. E fagli fare pace col loro passato.
Minchia Roby sono proprio contento cazzo che lasci andare quello che è accaduto fra di noi perché io cazzo ti ho perdonato anche se ti sei comportata da testa di cazzo e lo sai ma sai anche che bisogna lasciare andare per stare bene. Stai volantinando? Ricordati di mandarmi i soldi dell'affitto cazzo però non dimenticartene di nuovo. Quanti contatti stai prendendo? Hai fatto iscritti? Brava cazzo. Silenzio. Imbarazzante. Va bene allora ci aggiorniamo oh minchia tienimi aggiornato ora chiamo Babbuela e le chiedo un po' di cose ciao.
Ma ci sei mai stata a Trieste? Valentì è bellissima, devi venire a vederla. Ma è sempre in via Zanfarino, sì? Certo che pure a Pisa quello di Glottologia li massacrava tutti, ma checcaz. Graffi- Scalise? Non me lo dire, anche io avevo quello, li fanno in serie. Non è una sviolinata, sei brava. Un bacio anche a Patrick. Anche io.
Boia di vento, ma ti pare? Ho le orecchie ghiacciate puttana la miseria. Comunque Brad Pitt in Joe Black è maestoso. Ma quando mai, che sembra strafatta tutto il film, all'anima del premio Oscar.
3 Parodia del nome con cui viene chiamato il percorso di formazione
Comunque mi sembra un buon momento per stendere i panni all'esterno, con la Bora asciugheranno prima. Ottima idea.
Il phon chiedilo a Babbu, io uso il suo di solito. Roby preparo le lenticchie, ne vuoi? Perfetto. Succedeva anche a te allora., io non so proprio cosa fare con tutti questi recessi, non è possibile davvero. Sì, lo so, noi non siamo i nostri risultati, ma cazzo. Ok, ne terrò conto. Usciamo.
Mi raccomando ragazzi spaccate eh, che i collaboratori hanno bisogno di punti di riferimento, date il buon esempio su quanto sia facile portare gente e fare iscritti, soprattutto tu Roby che sei appena arrivata. Vi chiamo dopo. Buona giornata.
Buongiorno Trieste minchia che bello minchia che figo.
Babbuela mi sembra davvero in gamba, sai? È molto gentile. Questo proprio non lo so, ma non credo che tornerò mai a Pisa, finirò il mio percorso qua suppongo. Beh fra me e Hook son successe alcune cose, io ho fatto la testa di cazzo, sono un po' andata contro quello che il mio istruttore mi diceva di fare, è scandaloso lo so. È legge. Ma gli voglio un sacco di bene, so che lo diceva per me e io non lo capivo. Eh devo avere dei problemi di comprendonio, sono intelligente ma non mi applico. Risate.
Ma Laura dov'è, ah eccoti. Stavo giusto dicendo, ah mi hai sentito. E il tuo istruttore che dice? Immaginavo. Guarda se c'è una cosa che ho imparato è che è fondamentale fidarsi ciecamente di ciò che ci dice il nostro istruttore, alla fine lui vuole il nostro bene eh, mica ha secondi fini o tornaconti personali. No. Quindi dovremmo smetterla di fare le teste di cazzo, che dici? Oh cazzo, non piangere. Ok, piangi.
Sto morendo, ma com'è cazzo fai ad avere questo cognome? Ti voglio già bene, e come si fa a non volertene, con questo cognome. Sei il fidanzato che ogni mamma vorrebbe per sua figlia. Ecco appunto, mica la figlia, la mamma. Risate.
Ecco brava fatti riconoscere dai collaboratori fai amicizia con loro e fagli fare iscritti che queste sono le cose importanti prendi tanti contatti fai tanti iscritti mantieni il focus l'energia alta mi raccomando stai facendo i respiri? I jumping joy? Aggiornami eh ora chiamo Babbu.
Ma figurati mà, certo che mangio. Ma la smetti di chiedermelo ogni volta, boh, poi dici che ti rispondo male, ma secondo te non mangio? Ma cosa dimagrita, mi sono rimessa in forma, non sono deperita. Mà, guarda che chiudo eh. Valentina come sta? Il dottore dice riposo assoluto? Ok . Un bacio grande.
Allora ti chiamerò Jack, ma che Giacomo, già sei un ingegnere, se poi hai questo nome monotono buonanotte. Noi stiamo andando in H3, facciamo un pezzo insieme? Passa al lato oscuro della forza.
Lo so, chiacchieriamo tanto, ma guardati intorno: deserto. È il 19 dicembre, aule vuote, freddo bestiale, ma chi deve passare di qua? Sì, a parte Jack. Io non lo so, tutto molto bello, ma un'altra influenza no eh, sarebbe la milionesima quest'anno. Laura dov'è? Non siamo un cazzo focalizzati.
Babbu, tu che dici? Andiamo in centro, ne avranno sicuramente. A Pisa c'era un negozietto che vendeva e affittava abiti da sera, ci sarà anche qui. La cena più magica dell'anno si avvicina, per te
ci sarà una nomina, senz'altro. Beh tutti i migliori vengono premiati, io vi guardo. Che bravi, sono contenta per voi. Sì, sì. Giuro. A dopo.
La cena più bella del mondo, la più figa, bella.
Ogni momento è buono per fare la differenza.
L'energia che emani non è una scelta: in ogni momento tu costituisci un campo di energia e le persone intorno a te ne saranno influenzate: se tu sei luce le persone intorno a te riceveranno luce. Chiaro.
Perciò tu oggi vai a lavoro felice come una pasqua, tutti i tuoi colleghi saranno contagiati dalla tua energia positiva, manco uno penserà "ma cosa cazzo ride questa il lunedì mattina, con tutti i problemi che ha", no. Perché tu emani luce e tutti saranno irradiati. Meraviglioso. Anche se hai cento euro di insoluto con la Vodafone, che gioia.
Ma è ovvio se sei felice attiri gente felice ed è così che fai la differenza, per loro sarà una gioia venire a fare il corso perché avranno visto in te un esempio di felicità, eh. Comprati un bel vestito per la cena che bisogna fare bella figura così i collaboratori nuovi si gasano, e ricordati di portarmi l'affitto di dicembre, sii un esempio di puntualità cazzo.
Vale dimmi in fretta, mi si sta per spegnere il cellulare. No, no, me ne occupo io appena torno a Pisa, non ho ancora deciso cosa mettere in valigia, tanto la nave parte alle undici di sera, ho tutto il tempo. Comunque Bologna-Pisa lo facciamo nella stessa macchina, ne parliamo meglio lì. Ci vediamo a Bologna. A fra poco.
C'è tutta Puor Failers, possibile che da Pisa non siano ancora arrivati? Vale ha le mie scarpe. Certo, giro scalza. Ma di te che mi dici, oggi verrai nominata assistente? Allora è solo questione di tempo. Io non lo so, davvero. Per oggi mi godo la cena, poi si vedrà. Sì, sì, me la godo.
Ti è piaciuto? A Palermo ce l'avevo sempre appresso, l'avevo comprato alla Mondadori di Via Ruggero Settimo. Sa che è una città ma la pensa come un bastimento che lo porti via dal deserto. No, a Roma avevo l'altro, sicurissima, Desbry mi rompeva l'anima perché non leggevo Covey. Simpaticissima, un esempio.
Senti ma ti nominano a questa cena? Sì, sei molto grata. Per stavolta guardi. Goditela. Eh, la prossima è la tua eh, senza dubbio. Da adesso spacchi, lo so, lo so.
Hai parlato un po' con gli altri potenziali? Parla un po' con Pinco Pallo che sta ottenendo un casino di risultati e fatti dire la sua ricetta del successo. Mi hai portato i soldi? Domani torni in Sardegna? A che ora? Ti sei organizzata bene? Con chi torni a Pisa? Rimani sveglia mi raccomando cazzo. Goditi la cena che daranno tanti bellissimi spunti, parleranno gli istruttori migliori, no io a sto giro non parlo. Sì, sono felice. Un botto.
Mi siedo qua, posso? Non c'ho cazzi di fare amicizia con gente nuova. Ma Ila dov'è? Poteva sedersi qua. Io boh, col fatto che io e Hook ci siamo scornati le cose son cambiate parecchio, poi l'ultimo mese non stavo andando granché, non credo mi avrebbero nominata comunque. Sì, il prossimo giro è il tuo. Ma io ho fame, possibile che ste cene di gala si faccia la fame, miseriaccia ladra.
Musica, applausi, scroscii, musica. Lo Smil.
Benvenuti bla bla bla, siamo troppo i più meglio bla bla bla, mia moglie è la più figa e dovreste tutti prendere esempio da lei. Non nel senso che dovreste sposare uno con i soldi e scrivere stronzate su un blog improvvisato facendo gli errori grammaticali che manco i mocciosi in terza elementare. Non in questo senso. Neanche nel senso che dovreste rifarvi le tette, allungarvi le ciglia, mettervi le extention nei capelli e andare poi in giro a dire di amarvi e accettarvi così come siete e che l'amore è la forza più grande. Non in questo senso. Nel senso che dovreste stare dietro alle mie puttanate quotidiane facendo della vostra vita uno slogan costante della mia. In questo senso.
Bravo Smil, grande Smil. Un mito, un genio. Un grande.
Il mondo non finisce oggi: abbiatene cura.
I Maya avevano previsto per oggi un cambio quantico, non proprio la fine del mondo. Ma qualunque cosa sia stata interpretata e diffusa è importante sapere questo: siamo qui, vivi. Facciamo della nostra vita un capolavoro, ispiriamo le persone, coinvolgiamole in questa magia. La forza dell'amore allunga la vita.
No, dico, sai. I Maya t'avrebbero voluto morto, non sei schiattato, ma non è detto che non crepi domani, fossi in te due lire per il corso le spenderei, eh. Magari domani ti svegli freddo e dici "cazzo, ho sprecato la mia vita". Per carità, non che studiare sia una perdita di tempo, ma se non hai ambizioni davvero grosse che vivi a fare? Se hai un sogno che puoi realizzare anche da solo significa che non è abbastanza grosso. Eh, grosso. Io ho capito che voglio vivere la mia vita al massimo, senza perdermi più niente, per questo son per strada a dare volantini: non c'è tempo da perdere. Bisogna cambiare il mondo.
Quindi accanito come non mai ti scaraventi in strada a scartavetrare le palle alla gente che "minchia bisogna vivere davvero", e sei troppo super grato. Della tua vita. Dei tuoi amici. Quelli che se hai un dubbio sull'azienda per cui ti stai straspaccando ti aiutano subito a rimetterti in carreggiata. E quelli che "cazzo apri gli occhi, ciccia svegliati". E diffondi il verbo. I Maya, mica scemi, volevano ricordarci l'importanza di preservare e custodire questo mondo. Non sono le solite americanate, non v'azzardate a sputare sopra sta meravigliosa poltiglia quantico-emotiva.
È il sogno americano. Cosa ci sarebbe mai di male ad andarsene a vivere in America. Pieno così di cervelloni, Obama, il MIT, i college, patatine fritte e hamburger, Starbuck's, surf, luci, grattacieli, palazzi, tutti simpatici, pistole, premiano la ricerca, pattini e bikini, palme, Miami, donne in carriera, Donald Trump. Fammelo scrivere su Facebook.

[1] La rivista: è una delle prove che si svolgono durante la presentazione del corso di tecniche di memoria, vengono memorizzate in ogni minimo dettaglio le prime trenta pagine di una rivista mensile di "divulgazione scientifica".

[2] Riferimento al Rebirthing

[3] Parodia del nome con cui viene chiamato il percorso di formazione