Editoriale

MARIO E' QUI. CON NOI

di Mario Quattrucci

Mario è qui. Con noi. Con noi nella lotta per un mondo migliore, più giusto, più libero e umano. Nella lotta contro l'asservimento del pensiero, contro la schiavitù materiale e morale, sfacciata o mascherata, mai così estesa, mai così forte. Contro gli dei falsi e bugiardi di questo tempo e di questo mondo sempre più grande e terribile, di questi poteri sempre più forti e miserabili, di questo totale "mercato delle anime".

Ha lottato fino all'ultimo istante: col lavoro della sua mente e del suo animo grande, producendo (come amava dire) "beni mentali", creando cioè nel campo delle idee e agendo nella prassi con decine di opere poetiche narrative saggistiche che hanno riempito le nostre ore, arricchito i nostri giorni, aggiunto fili iridescenti alla trama della nostra vita, contribuito al rinnovamento delle arti e della cultura, alla difesa dei diritti umani e civili fondati dalla nostra Costituzione.

È stato, è, uno dei grandi intellettuali organici del movimento operaio italiano e internazionale, giornalista, sindacalista, organizzatore di lotte culturali e sociali.

È stato, è, il più generoso e coerente, intransigente paladino della libertà dell'arte e dell'artista contro ogni costrizione ideologica e ogni censura.

È stato, è, nostra guida e maestro, nostro amico e fratello, nostro esempio di vita.

È qui con noi, lo sarà sempre: parlerà a noi e ai nostri figli e nipoti coi suoi mille versi, con le sue mille pagine, con la viva voce dei suoi reading e recital e lezioni memorabili che abbiamo avuto la fortuna di conservare.

A presto, Mario. Col consueto abbraccio, il tuo ominimo emme.