Speciale Mario Lunetta

LUNA LUNETTA

di Lidia Gargiulo

Il docile silenzio delle cose andate...

Nessuna chiede una seconda vita

son fuori tempo, si chiamano 'passato' ...

Ma accade, a volte, che si faccia avanti

qualcosa che non cercava oblio

aspettava piuttosto il tempo giusto

l'occasione di un posto nel presente ...

Per esempio la sera che

in uno dei salotti Pirandello

un signore che non conoscevo

e non mi conosceva

mi disse Brava! e a mente attraversò

soggetto sviluppo e ritmo

dei miei versi.

Nel chiacchiericcio del buffet

incontravo dal vivo un raro esempio

dell'arte di ascoltare.

Da questo punto parte

il mio saluto a Mario:

che la Luna lo ispiri

che la Lunetta-occhiale

resti fedele ancella a Mario

ché nessun nome è un caso.

Saluto il fervido sapere

che accoglie e trasfigura

le scorie dell' inverno

nel nuovo di ogni giorno.

()