LE PAROLE FRA NOI

LAURA GRASSO

POESIE

Dentro le mura

Brezza d'inverno

frangi le fresche fronde della mia anima

a liberar parole, vezzi

in versi incantati

Flebile poesia irrompe

e poi zampilla

come acqua che sgorga

dalle ruvide arene incolte

Virulenza della quiete

che contagia i lembi slabrati

del mio sentire

Buco il silenzio

***

Sorseggia parole

stropicciate, logore, ferite

urlate al vento

Verdi orizzonti

in macchie di vernice nera

Pulviscolo di luce fina

trapassa la feritoia

S'infrange l'inquietudine

in un vortice di pienezza

***

Inutile pensare

di aver accerchiato la mente

Fragore di emozioni in tumulto

cuori spezzati

oblio

Flebile sintonia

rasenta l'impossibile

Anime in fermento

intrecciando sillabe

in un chiostro soleggiato

Rigoglio di grazia

***

Frastornato e logoro

mi rimescolo all'asfalto del mio passato

Scorcio di luce trafigge

la mia essenza desolata, prostata

In un solo impeto

rammendo brandelli di vita perduta

sfilacciata

Sussurra senza sospendere

nel mio fragile petto

quel sospiro che sincero espande

in rivoli di luce pura

Come rotolio di sassaglie

scivolo nel fiume del mio cuore in festa

***

Guardo dalla finestra e vedo

frange di luce attorcigliata

Rovistando dentro l'anima

ricordi ammontonati

in un fremito di eternità

***

E' lungo il cammino

Raccolgo in silenzio

perle nere, corolle e nettari

Fresche fragranze

in sordidi paesaggi

plumbei scenari

Navigo nel blu

nell'immota grazia del destino