Speciale Mario Lunetta

A MARIO LUNETTA

di Massimo Giannotta

Un amicale saluto a te

vecchio Leone di Montefolle

e ai tuoi sulfurei gatti

randagi volontari, creature della notte

che ogni notte

rinnovano le scorrerie di una interminabile guerriglia urbana

todavia

ferocemente liberi, come te, loro capitano,

a volare su piedi di velluto

tra le rovine, sotto portici ingombri di rifiuti

ed alte colonne abbattute.